TGIF #74

venerdì, aprile 15th, 2016

Dove eravamo rimasti?
Di preciso non lo so.
C’è chi dice -e con chi intendo il mio amico del giovedì- che sia il momento migliore per la mia impresa modesta: accumulare tante piccole influenze, che messe insieme otterranno un grande effetto. È un ottimo momento per sfruttare le potenzialità di un processo graduale e progressivo. Forse, dovrei crederci.
Poi c’è chi dice -e con chi intendo una persona a me cara- che sia giunto il momento di godersi il viaggio che mi condurrà alla meta e di sorridere mentre lo faccio. Pensandoci bene, in fin dei conti, tutti i torti non li ha.
E poi c’è chi -e con chi intendo un’altra persona a me cara- mi ha detto che sto per raccogliere i frutti di un percorso voluto e sudato, fatto di lontananze e mancanze e di tanto supporto e se solo un pizzico di ansia o paura del futuro dovesse farsi spazio dovrò solamente ricordarmi che, se sono qui, è solo merito della mia tenacia e volontà. Effettivamente, non sempre lo tengo a mente.

E poi c’è chi -e con chi intendo l’altra parte di me- cammina la mio fianco e ha un potere, che definirei magico, nel saper seguire ogni mio passo, aspettarmi quando mi fermo, farmi ripartire, sciogliere ogni dubbio e asciugare le lacrime e far sembrare tutto più leggero.

E mentre una nuova canzone inizia lenta nelle cuffie bianche e il sole caldo mi aspetta fuori la metro io non posso che pensare che sì, è un ottimo momento per godersi il viaggio sorridendo nel ricordarmi che se ci credi tutto è a portata di mano e che la gioia di condividere questi momenti con le persone giuste è un qualcosa di incredibile.

Happiness hit her like a train on a track
Coming towards her stuck still no turning back.

Non serve nient’altro, felice venerdì.

(Pinterest)

 

 

 


Lascia un commento


Blogger & Fashion Lover

Let’s connect:

Instagram:

Grazia.it

Archivi

Categorie